28 febbraio 2014

MotoGP: Valentino Rossi firma l'ultimo giorno di Test a Sepang con la prima posizione.


Dopo due giorni sofferti, in casa Yamaha si può sperare, Valentino Rossi vola e chiude i propri test in prima posizione con Pedrosa che fotocopia al millesimo lo stesso tempo 1'59.999


Tre giorni di test conclusi e una sola certezza, le Yamaha M1 non riescono a sfruttare al meglio le nuove gomme, e quando un pilota come Lorenzo paga sei decimi dalla vetta è il momento di preoccuparsi. Un sospiro di sollievo lo dà Valentino Rossi, che riesce a segnare il miglior crono della tre giorni di test, scendendo sotto il muro dei 2 minuti, e mettendo tutti dietro. Anche per il pesarese gli pneumatici Bridgestone 2014 hanno creato problemi, ma nel suo box si è trovato, almeno in parte soluzioni più convincenti e valide.


L'antagonista per antonomasia di Yamaha è Honda, e questi test ne confermano il grande potenziale, con un Dani Pedrosa che nonostante qualche problema alla fine è sempre in cima alla classifica dei tempi. In Honda il problema gomme non esiste, e le RC213V volano come sempre, rendendo l'assenza di Marc Marquez (infortunato rientrerà per i test in Qatar n.d.a.) è un monito per tutti; il limite non è stato raggiunto in questi tre giorni di test Malesi. I test rappresentano spesso mezze verità, sopratutto se si considera che le prove su diversi circuiti daranno quasi certamente risultati differenti, sia in termini di pneumatici che di moto.

Dalle retrovie intanto spunta una Ducati, un vero soffio di aria fresca, con Andrea Dovizioso in continua crescita sulla Desmosedici GP14. Il pilota forlivese chiude i suoi test in terza posizione, e in continuo crescendo durante questi giorni di prove, nonostante che anche in Ducati si soffra con gli pneumatici Bridgestone al posteriore. La GP14 lavora meglio, il merito non sta tutto nelle componenti, ma è parere comune che il riorganizzamento e il metodo di lavoro portato in Ducati da parte dell' Ing. Dall'Igna abbia contribuito non poco alla svolta positiva del progetto MotoGP. L'altro pilota Cal Crutchlow rimane più staccato (8° +0.791), segno evidente che i problemi non sono risolti, ma un distacco per lui di otto decimi rimane comunque un segnale positivo di crescita.

Il caso o non caso Yamaha – FTR continua ad alimentarsi e ad alimentare polemiche, Aleix Espargaro è ancora la davanti con la sua Open Yamaha-FTR MGM Forward Racing, e continua a far vergognare/indignare la Honda che vede le sue moto Open ridicolizzate nel confronto. Mezzi a parte la differenza la fa il pilota, e se il pilota è Espargaro non c'è da stupirsi poi molto, poiché è lo stesso pilota che con una CRT nel 2013 ha fatto penare le Ducati GP13, e spesso anche le stesse Honda con Bautista o le Yamaha con Bradley Smith. Certamente il potenziale della Yamaha ( una M1-2013 di fatto n.d.a.) è molto superiore al progetto Honda, e certamente meno in linea con quella che era l'idea della classe Open, così come pensata dall'organizzatore del mondiale Dorna Sport.

La classifica finale dei test di Sepang 2




Pos
Rider
Team
Fastest lap
Lead. Gap
1
ROSSI, Valentino
Yamaha Factory Racing
1:59.999
2
PEDROSA, Dani
Repsol Honda Team
1:59.999
0.000
3
DOVIZIOSO, Andrea
Ducati Team
2:00.067
0.068
4
ESPARGARO, Aleix
NGM Mobile Forward Racing
2:00.101
0.102
5
BRADL, Stefan
LCR Honda MotoGP
2:00.164
0.165
6
BAUTISTA, Alvaro
GO&FUN Honda Gresini
2:00.506
0.507
7
LORENZO, Jorge
Yamaha Factory Racing
2:00.619
0.620
8
CRUTCHLOW, Cal
Ducati Team
2:00.790
0.791
9
SMITH, Bradley
Monster Yamaha Tech 3
2:00.804
0.805
10
ESPARGARO, Pol
Monster Yamaha Tech 3
2:01.032
1.033
11
IANNONE, Andrea
Pramac Racing
2:01.198
1.199
12
DE PUNIET, Randy
Team Suzuki MotoGP
2:01.430
1.431
13
HERNANDEZ, Yonny
Energy T.I. Pramac Racing
2:01.497
1.498
14
EDWARDS, Colin
NGM Mobile Forward Racing
2:01.748
1.749
15
HAYDEN, Nicky
Drive M7 Aspar
2:01.924
1.925
16
PIRRO, Michele
Ducati Test Team
2:02.029
2.030
17
AOYAMA, Hiroshi
Drive M7 Aspar
2:02.070
2.071
18
REDDING, Scott
GO&FUN Honda Gresini
2:02.228
2.229
19
BARBERA, Hector
Avintia Racing
2:02.341
2.342
20
NAKASUGA, Katsuyuki
Yamaha Factory Test Team
2:03.115
3.116
21
DI MEGLIO, Mike
Avintia Racing
2:03.499
3.500
22
ABRAHAM, Karel
Cardion AB Motoracing
2:04.304
4.305
23
AOKI, Nobuatsu
Team Suzuki MotoGP
2:06.482
6.483