13 luglio 2013

MotoGP: Sachsenring qualifica a Marquez un fulmine in Germania

La MotoGP in terra Tedesca è piena di sorprese, Marquez fulmina tutti, ma Rossi e Crutchlow sono lì.


Prove funeste al Sachsenring, portano via prima Lorenzo e poi Pedrosa (Pedrosa in forse per la gara), e lo spettacolo poteva risentirne, ma la realtà delle qualifiche è molto diversa con Marquez, Crutchlow e Rossi che danno spettacolo per la conquista della pole in Q2. Quindici minuti di fuoco che vedono Marquez firmare la pole in 1’21.311, un fulmine arancio in discesa dalla cascata della curva 11, con posteriore di traverso a spazzolare l’asfalto.


Se l’immagine non bastasse a rendere spettacolare queste qualifiche, in pochi momenti si accende una battaglia vera, tra Cruthclow, Rossi e Marc che si danno bagarre a suon di caschi rosso, uno dietro l’altro i tempi scendono fino all’ultimo minuto. Alla fine il tempo di Marquez resiste e Cal e Valentino si devono accontentare della seconda e terza posizione.

Ancora una volta la Art di Espargaro si porta dietro alle prime MotoGP, quinta posizione per la CRT, che si mette dietro tutte le Ducati ma anche moto e piloti più in palla come Bautista e Smith (non in palla ma con Yamaha Tech 3).

Ducati graziata dall’assenza di Lorenzo rientra in Q2 con Dovizioso, non ci sono risultati eccezionali, ma guardare il bicchiere mezzo pieno ci aiuta a valutare bene Hayden che chiude sesto con un ritardo di 0.849 dalla testa. Dovizioso continua il calvario iniziato venerdì, la sua moto non gli da il giusto feeling e lui fatica tanto a inserire perdendo tanto tempo sul giro. Non è il weekend Ducati possiamo dirlo senza cadere nel retorico, Dovizioso rompe il telaio e Iannone che nella FP4 per un errore, inserisce la mappatura pit-lane, cade forte procurandosi una lussazione alla spalla destra che anche se non compromette la partecipazione di Andrea certo non aiuta per migliorare e competere con gli altri in gara. In Ducati attualmente non resta che sperare in una gara più regolare e senza sorprese, anche se trovarsi al lottare con una CRT non da certo animo.

Prima dei prossimi approfondimenti vi lascio alla classifica MotoGP della Qualifica del Sachsenring.



Pos.
Pilota
Nazione
Team
Moto
Tempo
Distacco
1
SPA
Repsol Honda Team
Honda
1'21.311
2
GBR
Monster Yamaha Tech 3
Yamaha
1'21.434
0.123 / 0.123
3
ITA
Yamaha Factory Racing
Yamaha
1'21.493
0.182 / 0.059
4
GER
LCR Honda MotoGP
Honda
1'21.862
0.551 / 0.369
5
SPA
Power Electronics Aspar
ART
1'21.887
0.576 / 0.025
6
USA
Ducati Team
Ducati
1'22.157
0.846 / 0.270
7
GBR
Monster Yamaha Tech 3
Yamaha
1'22.297
0.986 / 0.140
8
SPA
GO&FUN Honda Gresini
Honda
1'22.484
1.173 / 0.187
9
ITA
Ducati Team
Ducati
1'22.561
1.250 / 0.077
10
ITA
NGM Mobile Forward Racing
FTR Kawasaki
1'23.059
1.748 / 0.498
11
ITA
Came IodaRacing Project
Ioda-Suter
1'23.361
2.050 / 0.302
12
SPA
Repsol Honda Team
Honda